Miami Heat Lakers, Manomorta E Fedecommesso, Pianoforte Antico Prezzo, In Qualche Parte Del Mondo Significato, Beethoven Famoso Brano Per Pianoforte, Lancio I Giardini Di Marzo, Clinica Veterinaria Laurentina, Ragdoll Cuccioli Milano, Spinge A Vivere Isolati, " />

Blog Post

News from us
06 Febbraio 2021

non cerco più nessuno tumblr

|
By
|
0 Comment
|

non dipendevo da quello, era uno sfogo per me, ma avevo capito che era il peggior sfogo del mondo. Possiamo sentirci soli, ma non siamo soli. sono la tipica ragazza che cerca di fare ridere le persone, ma non ci riesce mai perché fa battutine piu posse di quelli dei genitori. E io sono consapevole di avere un carattere strano, che non sono la persona più aperta di questo mondo, che se m'incazzo me la prendo con tutti, che spesso mi isolo, che spesso entro nel mio mondo e non lascio entrare nessuno. ma ti chiedo una cosa: trattami come sempre, non sono diversa sono sempre io.. mi hai vista mostrare maschere diverse ogni giorno senza accorgerti che infondo, io non c'ero quasi più. Qui troverete solo la parte più nascosta e sensibile che ci sia dentro di me, che io chiamo "obscureside" . Sono io, cerco Dio, sto nell'oblio / Vengo dal buio come Bruce Wayne / … era un'urlo che logorava il mio interno ma avevo imparato a soffocarlo. Vuoi parlarci un po' di questa tecnica? E ricordati che cercare e pensare son due cose diverse. Adesso no, non corro più dietro a nessuno. Qualsiasi cosa accade, qualsiasi siano gli ostacoli che il destino vi pone davanti, troverete il modo di restare, sempre. sono un io più giovane che parla, volevo solo vedere cosa stava succedendo e magari ricordarti cosa significa essere un me più giovane o rimediare a qualche errore, se fatti. Però, ecco, non permettere mai a nessuno di mettere in dubbio quello che hai dentro, tu sei molto di più di una definizione! Cerco di convincermi che se non mi cerchi non mi vuoi, che non sarebbe potuto essere nient'altro che non è stato, che col tempo ci si abitua alla mancanza… Ma tutto questo è inutile, continui a mancarmi e forse l'unica cosa vera è proprio questa: ci si abitua all'assenza ma non alla mancanza e … Tu non piangi mai perché sei delusa, quando sei delusa urli. perché non è vero che la felicità dev'essere condivisa per essere tale boh, non mi piace per niente Sono siciliana e vivo a Roma, due realtà che essendo ricche artisticamente e naturalisticamente, hanno fortemente stimolato e nutrito la mia costante curiosità. Perché allora sarete soli, ma insieme. E non sono solo le botte a far male, i lividi passano, sempre che non riesca ad ammazzarti, sono le minacce, lo starti addosso perché non si rassegna ad essere stato lasciato, e allora spia i tuoi accessi sul telefono e ti insulta, invade la tua vita e i tuoi pensieri facendoti temere, e ti costringe a guardarti le spalle mentre tu vorresti solo guardare avanti, e pubblica le foto della tua intimità sui social sapendo che sarai tu ad essere giudicata e additata come la puttana, tu che non avresti dovuto inviare quel video. Il più delle volte sbaglio, e faccio sempre male a qualcuno, o agli altri, o altri me stesso. ti sembrerà strano ora di non essertene mai accorta, io scappavo da te... non volevo parlarne a nessuno. con me quando io sono felice e tu sei triste Credi che non sia da te, così piangi guardando film comici e ti giustifichi dicendo che non sai davvero come mai, “è da quando sono piccola che mi succede”. Quando, delle volte, mentre passavi davanti ad un bel ristorante o ad una spiaggia e pensavi: “Un giorno ci tornerò con la persona più speciale per me!” Spero che tu ne abbia cura. E poi di perderti ancora, in un abbraccio lunghissimo. Io non lo so cosa vuol dire regalare un cuore. La cosa che più mi fa paura: la solitudine. Eppure ce l’ho ancora, così come il bigliettino a forma di cuore che c’era insieme (ritagliato malissimo). Anni ‘80, esami di terza media, l’insegnante d’arte mi saluta: sei molto portata per l’arte, coltivala, mi raccomando, non la abbandonare mai! Facciamo 40 anni? Per preoccuarmi. non c'è nessuno che ti supporta anche se sei lunatica e spesso incazzata col mondo. Questo mese abbiamo intervistata un’utente attiva che da anni posta sul suo blog Tumblr @tittiloi le sue bellissime foto artistiche. Discover more posts about non-ti-cerco-più. Dimmi che le ho chiesto di essere mia per sempre su quella spiaggia, mentre camminavamo riflessi nell'acqua color dell'alba mentre il silenzio e la marea è l'unica cosa che ci circondava? Sono una persona negativa con me stessa, ho sempre paura che possa andare tutto male che non vada per il verso giusto,vedo solo il peggio in ogni cosa soprattutto in me… mi fido più di nessuno e a volte nemmeno di me stessa…. ho provato a mettermi nei tuoi panni sai? Voglio che ci vada bene, ma insieme con te. Gli spacciatori. e ti senti proprio dove dovresti essere, Senza dover dare spiegazioni a nessuno, se non a chi teniamo davvero. Ti piace la notte e ti piacciono le canzoni che non si usan più e i modi di dire che non si usan più. E renderti conto che non sei tu il problema, che non hai alcuna colpa se gli altri ti hanno calpestato troppe volte, se gli altri ti hanno indotto ad odiarti, a farti smettere di volerti bene. volevo fartelo sapere perché non pensi che ti ho trattata male perché non ti voglio bene. Ne hai fatti di nuovi? Il giorno prima non eri nessuno, il giorno dopo sei entrato nella mia vita. Le rimetto in tasca, mi sistemo i capelli, mi gratto la fronte, le metto dietro la testa, gioco a morra cinese da solo. è solo un'errore mio. sono una ragazza che non riesce mai a finire una frase, perché tutti mi interrompono e cambiano argomento. Hai mangiato? Mentre ripensavo spesso “avrei voluto” o “se avessi fatto” e credevo fosse ormai un ricordo, malinconia. Buona lettura a tutti. Non ne avevo mai vista una prima. ma è vero che In questo caso è sempre buona cosa chiedere aiuto a un amico o ancora meglio a uno psicologo (che manco sa chi siamo o chi eravamo e quindi possiamo dirgli di tutto senza indossare troppe maschere per evitare che abbia un ripensamento di qualunque tipo sulla nostra persona). Che fosse pomeriggio o sera il punto di ritrovo era questo, e non ci importava del freddo o del troppo caldo, ci bastavamo noi. Per questo, caro qualcuno, io t’immagino come la notte in cui finalmente mi sono liberata. Per quanto ci si affanni per evitarlo, a volte si cade. [458] Alla fine non sono più niente, non voglio essere più niente, non cerco di essere niente. L'ha sempre amata. Suono il piano, leggo libri, sono vegana, ascolto musica strana e ho un sacco di pensieri. Voglio che ci vada bene, ma insieme Dicembre:Qui sono tutti convinti che stia ancora male. Ok, ma i cittadini? ... la cosa più stana che ti sia mai capitate; il tuo peso nello stomaco; ... soffochi nel dolore ma non chiedi aiuto a nessuno e loro arrivano comunque. Che ci pone modelli irraggiungibile, che ci mette sempre alla prova, che ci giudica ogni giorno, che non valorizza la nostra persona, che si impunta a dare ad ognuno di noi la stessa forma, facendoci sentire sbagliati se siamo diversi, se non seguiamo la massa.Che si ostina ad identificarci come un numero; come può riassumere i nostri sogni, le parole che diciamo, i testi che scriviamo, le foto che scattiamo, la musica che ascoltiamo fino ad addormentarci, gli ostacoli superati con la pelle strappata e le ginocchia sbucciate, le lacrime che versiamo e i sorrisi che ci illuminano il volto… in un solo piccolo insignificante numero?Non può. Tu sei sempre in ritardo, così fumo la mia sigaretta e aspetto di sentire il rumore dei tuoi passi che fanno scricchiolare le foglie cadute. ma so che lo vedrò e che non mi guarderai mai più allo stesso modo. Ma anche che i periodi di buio si alternano a quelli di luce, sempre. Tutti dicono che sono matta. Giacomo Leopardi (o io, è uguale) ... Ci sono leggi che governano il mondo e che non sono né pro né contro di noi. Cosa amano di più secondo te? Non mi importa come appaio alla gente, non mi interessa se pensi sia una cattiva persona, non mi interessa più. eppure, anche quando stai male, sei sempre pronta a curare Cioè, mi sono sposato? Respira.Â. Ad esempio lasciarti sfogare e per poi sentirti più leggera, parlare e sentirti ascoltata, svelare le tue paure e sentirti capita. Sono qui che ti guardo, assomigli ad una poesia che nessuno mi dedicherà mai, una di quelle poesie che a leggerle pensi che sarebbe stupendo se qualcuno ti vedesse in quel modo e ti amasse così tanto, invece niente, ma non per questo sei meno bella, non per questo, mai.”, “Le persone che mi hanno detto “sono qui per te” sono le stesse che ora non sanno di me, di come sto o di come mi sento, del fatto che non provo più nessun sentimento.”. non so come ma mi ci sono ritrovata dentro... è iniziato tutto così in fretta ma poi è continuato. Ti stupra per rivendicare il territorio. Beh io ho detto alla ragazza che mi piaceva cosa provavo e così ho scoperto che si era fidanzata. Sai cosa c'è? In questo periodo stai pensando a troppe cose messe insieme, che non sai nemmeno da dove iniziare. Non importa se avete litigato e se a volte non vi siete capiti, se la vita vi ha diviso in più occasioni. ti ho sempre immaginato cittadino di un paese che non conosco, a bere whisky al bancone di un bar incasinato che ti porta dentro solo silenzio, immerso nei pensieri di chi vorrebbe più libertà razionale. L'ho aperta, come un vaso di Pandora ed ora faccio tutto quello che non ho mai fatto prima. Fallo e non pentirti mai. L'unico motivo per cui ho smesso di parlarti è perché ho continuato a ripetere a me stessa che tu avessi voluto parlarmi lo avresti fatto. I tuoi abbracci. Parlo tanto se sono dell'umore,rido tanto e cerco di far ridere gli altri. Sono un romanticone dentro, ma non so da dove iniziare. e nessuno mai sa tenere insieme tra le mie mani e le tue Raccontaci un po' di te: chi sei e com'è nata la tua passione per l'arte? Ho iniziato con questo blog per gioco, poi, dopo due anni di scuola di fotografia, ha preso forma ed è cresciuto questo spazio, in cui posto i miei scatti. È la perfezione e se tu stai con lei, se lo merita. Abbi cura di splendere. Nei rapporti che ho con gli altri non riesco mai ad andare oltre: la paura di dover affrontare un dolore simile a quello precedente non mi permette di amare completamente. E così sono anni che ho questa merda dentro, che spero e prego affichè possa arrivare qualcosa che mi faccia credere che il dolore viene ripagato. Quello, di quel mio brutto periodo, quello dove mi importava solo una cosa: provare qualcosa nella mia apatia. Non sono desiderata, non vengo cercata, nessuno mi ha mai detto “aspetta, rimani con me.” E sto per rimanere da sola. Ma non è mai così, non lo è mai perché siamo tutti tremendamente soli ed ogni volta proviamo a nasconderlo prendendo a braccetto qualcuno, la verità è che poi ci si abitua a vivere in quella solitudine di merda in cui ti hanno lasciato gli altri e quando poi se ne accorgono invece di prendersi a schiaffi, ci prendono te.  E vorresti dirglielo, vorresti sputarglielo in faccia che è colpa loro, che lo stesso veleno che hanno rifilato a te per acqua, qualcun altro farà lo stesso con loro, o probabilmente, moriranno nel loro stesso seme del male. Ti resto accanto in questo tempo indefinibile, nel tempo che ti prendi per pensare, per trovarti e intanto se la ride, passa e se ne frega. volevo sgretolarmi in silenzio senza poter ferire qualcun altro ma anzi con la consapevolezza che il mondo senza di me sarebbe andato avanti lo stesso. Ma io lo so.lo so che sei qui con me, che mi tieni per mano e la stringi ogni giorno di più. Mi volto verso destra ma stavolta non ci sei. Quel giorno decisi di non correre più dietro a nessuno. Chi comprende, infatti, dice: «Io non devo far questo, non devo far quest'altro, per non commettere questa o quella bestialità». per quanto io vorrei tornare indietro non posso, se potessi non avrei nemmeno iniziato. Sto cercando, tutt'ora, mentre scrivo tutto questo, i miei ricordi più belli o brutti di questi ultimi anni  e di certo questo è il più brutto. Non vivere senza pensieri, ma vivere senza preoccupazioni. Ve la dico io la verità, la verità è che siamo tutti dannatamente soli. forse il più plausibile motivo è stato il fatto che non riuscivo ad accettare la realtà, come stava andando la mia vita e il mondo che avevo attorno. Qualsiasi cosa si faccia è importante lo scopo, ma qualsiasi cosa si faccia deve avere uno scopo etico e costruttivo, non lesivo o castrante o a danno di qualcuno o qualcosa. Spesso, poi, mi incazzo per le cose più stupide. Non riesco a guardarmi allo specchio per più di due minuti senza che il mio cuore si scurisca. l'importante è imparare dagli errori e io lo sto facendo. E io sono qui, per tutte le volte che non riuscirai a sorridere. Andare a nascondersi quando il cuore scoppia e far uscire le lacrime il più presto possibile altrimenti ‘gli altri se ne accorgono’, come se piangere fosse un disonore. per un periodo avevo smesso però. No, non sei tu il problema. Figurati! Charles Bukowski, Più cerco di non pensarti e più ti penso, You are using an unsupported browser and things might not work as intended. Tiziana, benvenuta! La realtà è che mi manca l’amore. Ricordi di quando non hai aiutato quelle persone, le più importanti della tua breve vita, e le hai lasciate sole? Ho bisogno di questo spazio per lamentarmi . È un po' che non ti sento, il cellulare è spento, il numero ce l'ho ma so che non ti chiamerò. ma per riuscirci devi esserlo anche tu In ogni modo, tempo, luogo si voglia. Mi guardo attorno. Questa è la vera pandemia. E pensiamoci. Adesso ti svelo un segreto: le prime volte inciampavo sul serio perchè troppo ubriaca visto che non reggevo due gocce d’alcol, ma tutte le altre erano fatte a posta perché era troppo bello ritrovarmi fra le tue braccia. Fanculo al 25 novembre. Amo l'amore in ogni sua sfaccettatura,ne ammiro ogni lato, anche se ne sono spaventata. Altrimenti ce ne andiamo nei parcheggi dei Carrefour non controllati ad ascoltare la trap e per l’ennesima volta tra vent’anni ci sentiremo dire che siamo un popolo di ignoranti, razzisti, fascisti. Perchè adesso non ho niente di lui, non ho l’amore, non ho il ricordo, non ho la sicurezza che m’avrebbe amato follemente. Ho paura di non essere all’altezza di questo mondo. Non ti controlli, non ci riesci e credi che sia un male, invece è meraviglioso, sei un fiore selvatico, uno di quei fiori che non si può cogliere ma solo guardare. Amo l’arte in tutte le sue espressioni, da sempre. Perciò certo, è normale sentirsi soli.. ma non per questo ci sentiremo per sempre così. Aprile:Oggi sono passata a trovarti.Ti ho portato delle Margherite bianche.C'erano anche alcune rose... A quanto pare non ti coscevano abbastanza, perché a quest'ora dovevano sapere che ti facevano schifo le rose. Anche oggi. Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo. Oggi mi maledico per averti lasciato senza un vero e buon motivo perché a distanza di due anni non ho più trovato nessuno come te. Raccontaci qualcosa di te. Perché si, non c'è nulla di errato nel tuo carattere, o nella prospettiva in cui guardi il mondo, o nel modo in cui cammini o provi a nascondere un sorriso. me lo tengo per me. Qual è lo scopo di non far mangiare in giro per il centro o non far portare bicchieri di alcolici a spasso? Ma non ne ho la forza. Questa volta mi spengo, caro qualcuno, e ho voluto regalarti quel che resta della mia luce. Ve la dico io qual è, visto che qui fanno tutti finta d’esser ciechi, tutti finti perbenisti, tutte finte persone per bene che ti guardano storto se provi a dirgli qualcosa che a loro non va a genio, che nella loro testa gira tutto al contrario. Eppure ci sono momenti in cui proprio non riesci a farne a meno, in cui il mondo smette di girare(…). E invece mi ritrovo sempre allo stesso punto, annaffiata dalla fretta di chi mi vuole bene, affidando le mie speranze di ferro su persone di cartone. Il Carrefour aperto 24/24 da me ha anche un ampio parcheggio e una volta mi è successo in totale preda della fame chimica, di sostarci per un bel po’ a mangiare un pacco di gocciole appena acquistate lì, con un amico. Caro qualcuno, può sembrare stupido e insensato, ma io ti ho sempre immaginato come la notte in cui ho vomitato tutto lo sporco che mi porto dentro. Facciamo che a 40 anni, io cercherò questa lettera, la dovrò aprire e vedremo cosa c'è successo! ... mancanza mi manchi amore amore finito frasi vere frasi tumblr mi hai ferita ma non riesco a dimenticarti piangere tumblr ti prego torna. Sei pronto? Spero che te ne servirai per avere la forza di riuscire a prenderti ciò che vuoi. E di non dimenticarmi.“. Chissà come sono ora, chissà dove sono ora e chissà se mai mi verrà in mente di rileggere questa lettera. Buona esistenza, caro qualcuno. Quando piangi è perché speri, speri e non vuoi ammetterlo. In un abbraccio infinito. perché non voglio parlare con te, voglio chiudere il discorso in fretta e quando mi dici che ti verrà un'esaurimento ci sto ancora più male, per aver fatto stare male te e me. tu sei imperfetta così tuoi graffi sulla pelle Please make sure you're using the latest version of. Stare alla larga da me è la soluzione migliore, perché se mi affeziono è la fine. Ero molto egoista, pensavo solo a me stesso e non m'importava se alle persone poteva far star male questo mio essere arrabbiato col mondo. Maggio:Tra pochi giorni ci sarà la gita di classe.ho deciso di non andare, perché non me la sento di lasciarti da solo.come sempre dopo passo eh, puntuale. incidere tagli sulla propria pelle? Tu cercali, cercali, cercali e non fermarti finché non li avrai trovai. La fottuta, insipida, schifosa, rivoltante verità?  Ma a un certo punto s'accorge che la vita è tutta una bestialità, e allora dica un po’ lei che cosa significa il non averne commessa nessuna: significa perlomeno non aver vissuto, caro signore.” lo so che dirai che c'è gente che stà peggio di me e lo so, ma il problema è più complicato. per sempre o poco più tanto a nessuno importava. Nel corso degli anni ho imparato a mie spese che da questa vita non si scappa. So che per qualche strana ragione non riesco a spiegare quello che mi succede e so anche che le persone non capirebbero. Dove vai? mi scuso veramente, sono mortificata del fatto che forse, non sono l'ideale di figlia che avevi in mente. A me è successo una volta. Lo cerco nelle tasche della giacca. “Ti resto accanto anche quando non mi vedi. Sep. 12 2020. Per tutto questo dolore, per tutta questa ingiustizia nessuno pagherà mai quanto dovrebbe. Anche se andrà tutto male sorridi e vai avanti, è una brutta giornata ma non una brutta vita. Siamo tutte vittime di un sistema errato in una società in crisi. E tu le credi? Se tu fossi in me ti ameresti per non morire. Quando vedevi ogni fottuta cosa come un mezzo per arrivare alla fine di ogni cosa? lo so che è tutta colpa mia e che sto facendo una grande cazzata ma tutti sbagliano, no? E se insisto è perché avrei fatto per te,tutto quello che nessuno ha mai fatto per me...è c'è una cosa che ancora non sai,eri il più bello di tutti i miei guai! E ricordati che ti penso, che non lo sai ma ti vivo ogni giorno, che scrivo di te. Si decide di togliere anziché dare. settembre, ottobre, novembre, dicembre, gennaio... i mesi si sono susseguiti e io cadevo sempre più infondo, sola. Se lo scopo porta più benefici che costi, se lo scopo è umano, se crea qualcosa di costruttivo ed istruttivo ed educativo, se lo scopo non toglie o se dà in cambio. Non cerco altro fuorché il vero, che ho già tanto odiato e detestato. Ogni abbraccio,ogni bacio,ogni volta che mi stringi la mano davanti agli altri.Le volte che abbiamo fatto l'amore,le volte che mi hai detto " sei perfetta e amo solo te,non mi importa di nessuno " . Se non è andata così e se non sei ancora sposato, non m'importa cosa tu stia facendo come lavoro o quanto guadagni, ma devi portarla lì. Niente che mi apra gli occhi o il guscio, voglio rimanere custodita in me stessa perché probabilmente è l'unica soluzione per celarmi. voglio che tu sia felice una volta e per tutte Se guardo davanti invece, gli alberi illuminati dalle luci di natale. Quindi vedi sti ragazzini che arrivano al carrefour con la bici e passano lì le serate, in parcheggi di supermercati aperti 24/24 solo perché è l’unico posto che riesce ad accoglierli senza chiedere nulla, senza però offrire nemmeno nulla di diverso che uno spazio certo e zero controlli. Certe volte sento il tuo nome in giro,certe volte ancora ti aspetto la mattina all'angolo per salire a scuola insieme. Quali preferisci? ovunque. Questo mese abbiamo preparato per voi un’intervista all’insegna dell’arte: Anto del blog @pasticciando vi accompagnerà, tra una pennellata e l’altra, nel suo universo di tele e colori. Lontana non ci sai andare, poi ti manca l’aria e non sai che fare, ti piace l’Italia, ma non è l’Italia che ti piace, sono quelle dieci o undici persone in tutto senza le quali non sapresti andare avanti, perché ci metti anni ad affezionarti a qualcuno, ma dopo è per sempre. E quando ci facevamo le foto? Alcune delle tue fotografie sono composte da immagini sovrapposte. A parte il parcheggio del carrefour dico. Darei a tutti i lavori, soprattutto agli astratti, lo stesso titolo: un sogno ad occhi aperti. Non vado mai bene… Ma il dolore di non avere qualcuno accanto con cui potermi liberare, su cui appoggiare la testa e i pensieri, qualcuno da difendere, a cui donare tutto, che mi faccia sentire bella e sua e felice per niente, io non l’ho ancora trovato. Ricorda che dopo passo e ti racconto un po' il tutto. Ma il parcheggio del Carrefour non vieta, dà. Ed allora restiamo ad aspettarci invano. Ricordi i viaggi fatti da solo? I ragazzini stanno nei parcheggi, nei vicoli bui sotto i porticati quando piove, seduti sui gradini dei posti in cui non vengono cacciati per troppo casino, quindi appartati ed esclusi. Musa di Nessuno. Disegnare su iPad, la pittura ad olio. Perfino il modo di respirare. Nessun benpensante si metterà in ginocchio oggi, non gliene frega un cazzo. Non li abbiamo di nuovo nello scopo. non ti cerco più non ti scrivo più non ti guardo più ma questo non significa che io abbia smesso di amarti non significa che io non sarei qui ancora qui se tu tornassi non significa che io nel profondo di me in un angolo del mio cuore sperduto che nessuno può vedere non … stavo scomparendo. Hai capito cosa intendo? Quando scoppia il temporale, non te la prendi con nessuno: le nuvole non ti conoscono. L’ho osservata a lungo senza che Lei se ne accorgesse. Vuoi bene a tuo fratello, ora come non mai, ami nuotare e sogni spesso di andartene di casa e viaggiare nel mondo. Vicino casa mia c’è un Carrefour aperto 24/24 e succede che a volte io ci capiti la tarda sera o anche la notte, per dolci o alcol o la colazione della mattina dopo o tutto insieme (regolare). Un'altra cosa! Hai paura ad aprirti con le persone, continui a non saperlo fare; sei simpatico e tutti ti vogliono bene, ma non parli di te e se lo fai, svincoli. Portale anche dei fiori, orchidea! Quando lo dico a mia madre mi risponde sempre che non posso dirlo, che faccio peccato. Non so dire cosa amino, a volte mi dicono che ho fatto qualcosa di dolce, ecco, forse i fiori piacciono di più, spesso i miei fiori sono astratti per il motivo che qualsiasi fiore tu ti inventi di sicuro in natura esiste. scusa se non sono la figlia ideale che avevi desiderato e ti assicuro che il tuo sguardo afflitto basterebbe a spezzarmi il cuore. Chissà se siamo tornati a parlarci, chissà dove sono e se gli manco, mi piacerebbe saperlo. Ciao tesoro,non immagini quanto vorrei essere lì, accanto a te, a stringerti forte e a guardarti negli occhi, dicendoti che in te non c'è nulla di sbagliato. Mi sono abituata così in fretta alla tua presenza, dopo poco tempo era come se ci fossi sempre stato. Non ci riesci a dirgli che hai bisogno di qualcosa, qualcuno che ti salvi, ti scavi in petto con una mano e ti ritiri su. Hai dei sogni? In cima a tutto c’è l’acrilico e uso tecniche miste. Ma non ti cerco. ti sembrerà strano il fatto che io ti stia scrivendo una lettera, ma visto che a parlarne a voce non sono tanto forte, preferisco scriverti così da farti capire meglio come si sono susseguiti gli eventi che mi hanno portata a questo. che ti guardi allo specchio e ti apprezzi Te lo dico io, era a farsi i suoi cazzi schifosi perché è più semplice dire “ci sono” piuttosto che esserci. come mi sento: non venirmi ora a farmi la solita predica anche se me la meriterei tutta, ma sto già male di mio per questo ti tratto così da schifo. Cosa rappresenta per te la fotografia? Guardarsi gli occhi d’acqua allo specchio aspettando che si asciughino, per poi riapparire tra la gente sperando che la voce non sia tremante. Mi sento ogni giorno scarsa e codarda. Non manca molto al mio cedimento, sto per cadere. Vuoi che le persone ti vogliano bene, e per quanto tu cammini con l’aria di chi non ha bisogno di nessuno tu hai costantemente bisogno di qualcuno. Please make sure you're using the latest version of, “Stai bene da sola, ma da sola soffri tanto. Vivere una vita per diventare nessuno è un po’ strano. Ma non essere triste nel pensarci, non voglio che tu lo sia, ma devo togliermela: si vedono ancora quei brutti tagli che mi facevo? Caro Me del futuro, Hai progetti? Voglio sapere cosa farò ai miei, beh... nostri, sessant'anni. O insomma, quasi. La sicurezza, la paura, la frustrazione, la propaganda per voti in un mondo di politca vecchia e sorpassata, non può levare la libertà, perché gente che vive il posto in cui abita, attivamente, costantemente, continuamente e profondamente crea sicurezza, elimina spazi non protetti. Ricordi quanto sciocco ero? È un segno di debolezza, di non essere all'altezza. Noi. Perchè nessuno mi ama? Forse ci sono più posti da sedere nel parcheggio del carrefour che non intorno alla piazza principale dove al massimo se ti siedi su un gradino ti vengono a cacciare per bivacco. Hai sorriso oggi? Nel parcheggio si creano gruppi di individui, gruppi di amici o di simili, gente che si incontra lì per caso o che si dà appuntamento lì per iniziare la serata, per finirla, molto spesso ragazzini anche adolescenti che ci si ritrovano proprio come luogo di movida. Escono e hanno più libertà rispetto a qualsiasi generazione che li ha preceduti, i genitori lavorano, stanno coi nonni, i nonni lavorano, stanno da soli, è vero che passano del tempo su internet, ma non sono conoscitori dell’informatica come la nostra generazione, usano gli smartphone, usano i tablet, ma manco troppo, sono per il veloce, subito e immediato, usano instagram, quindi vanno in giro, stanno fuori di casa. Quando lavoravo in un’altra azienda c’era un consulente che doveva sistemare delle procedure, processi e procedure se fatti bene tengono in piedi l’azienda. Non Scherzare Lyrics: Yah, non scherzare, siamo in quattro sopra un mezzo / Non mi vedi? C'è che l'amicizia va in due direzioni eppure tra di noi ormai è un senso unico. almeno secondo me. La cosa che più mi fa paura: la solitudine. E allora dove cazzo era quando volevi morire? Credo semplicemente che molti guardino le cose con sguardo simile al mio e spero di emozionarli, quanto meno…di non annoiarli. Il significato che ha per me sarebbe fuorviante, influenzerebbe l'utente che osserva. Esci? boh, non è felicità Sembro spesso acido, ma in realtà nessuno sa che dentro, tutta la mia dolcezza, sta marcendo. Vorrei sedermi accanto a te e raccontarti tante cose, farti sentire tante cose, farti provare tante cose. Lavoro su più livelli, partendo dai colori chiari, fisso con legante, asciugo e poi inserisco gli scuri diluiti e li lavoro spruzzandoci alcol, o usando la plastica, vecchie schede bancomat, pezzi di cartone, spatole, dita, spugne, bastoncini, carta con texture, stoffa, libertà! Non ci riesci a dirgli che del loro spazio di merda non te ne fai niente, che vorresti soltanto che qualcuno ti stringa forte la mano mentre attraversi l’inferno, che stia pure in silenzio ma che sia con te. Inizio con un fondo di legante acrilico trasparente oppure misto a gesso, paste da struttura (spesso la faccio da sola, con sabbia o caffè o altro). Il parcheggio del carrefour non va bene perché lo scopo non è quello di accogliere o educare o regalare un momento di umanità o civiltà, è quello di lucro, profitto, becero capitalismo (è per questo che aprire i negozi la domenica è cosa buona e giusta se lo scopo è legittimo e corretto e se in modo legittimo e corretto lo si persegue, ma è un altro discorso). I periodi difficili di depressione, apatia o solitudine ci sono. il tuo fottuto amico non c’era. In università ci avevano fatto fare ai nostri reciproci compragni una domanda (in un’esperienza pratica guidata) ossia “cosa vuoi?”, ripetuta over and over. E quindi, sei schifosamente solo quando ti guardi allo specchio, ti rivedi in quell'angolo a piangere? Non è una tecnica è una sovrapposizione casuale data da alcuni riflessi, non è frutto di post-produzione; cerco di rappresentare le tante facce della realtà che ci circondano e che coesistono in noi. ed è per questo che ti meriti di guarire. Solo che a volte mi logora la pelle, lo stomaco, l'anima ed è per questo che ho deciso di utilizzare questo posto come valvola di sfogo. Ma quando avrai finito, ti prego, lascia che io vada. Tranne l'impostazione iniziale degli spazi, non ho assolutamente un'idea di quel che verrà fuori, né all'inizio né durante.

Miami Heat Lakers, Manomorta E Fedecommesso, Pianoforte Antico Prezzo, In Qualche Parte Del Mondo Significato, Beethoven Famoso Brano Per Pianoforte, Lancio I Giardini Di Marzo, Clinica Veterinaria Laurentina, Ragdoll Cuccioli Milano, Spinge A Vivere Isolati,

|
Island Tales - Front Cover
Ballaró // Island Tales
  1. Ballaró // Island Tales
  2. Luna // Island Tales
  3. Tribal // Island Tales
  4. Preludio // Island Tales
  5. Marettimo // Island Tales
  6. Father // Island Tales
  7. Hifda // Island Tales
  8. Arabe // Island Tales
  9. Afrika // Island Tales
  10. Minor question // Island Tales